IL PROGETTO

TEATRO - MUSICA - ARTE - LETTERATURA

 

Nel 1908 l’Unione Cooperativa Edile, guidata dal Suo visionario fondatore, l’ex ferroviere Luigi Buffoli, sceglieva dopo anni di studi l’area del Milanino - in Cusano Milanino, alle immediate porte di Milano - per edificare un quartiere ad immagine delle avveniristiche città giardino inglesi. Nasceva così il quartiere "Città Giardino" di Milanino e il suo prestigioso simbolo, la TORRE dell’ACQUEDOTTO.

E la Torre dell’Acquedotto diveniva arteria principale del quartiere, perno di un’oasi di parchi, giardini e ville storiche di grande rilevanza per l'area metropolitana, esempio di zona urbana a misura d'uomo e di ambiente, sottoposta a vincolo ambientale e paesistico da parte della Regione Lombardia.

Oggi,  forte del suo valore e funzione storici e splendido esempio di archeologia industriale dei primi del secolo scorso; dell’eleganza architettonica perfettamente adattata alla realtà della Città Giardino; del pregio ambientale ed urbanistico della zona, la ‘Torre dell’Acquedotto’ si candida ad essere un luogo ideale per un progetto artistico teatrale multi-disciplinare di qualità. Nel centenario di quella prima riunione, la cittadinanza si vede restituire sostanzialmente ristrutturato e restaurato il suo immobile di maggior prestigio.

stagione teatrale - stagione musicale -  festival internazionale di teatro - readings - incontri informali di creazione - attività di ricerca - Itinerari eno-gastronomici e di degustazione -
corsi di avviamento al teatro - seminari e laboratori - presentazione di libri - concerti di cantautori - mostre ed esposizioni d'arte - e attività per i più piccini


La Residenza Torre dell’Acquedotto vuole essere un luogo capace,  grazie all’ingegno ma soprattutto al lavoro artigiano, di raccogliere stimoli e materia prima e al suo interno rielaborarli, fonderli, forzarli in un flusso sufficiente e assolutamente buono da poter poi distribuire sul territorio.

Aia Taumastica - Associazione Culturale I Carpentieri di Bell - ha condiviso lo spirito visionario di Buffoli, un “a misura d’uomo” così distante dalla logica commerciale imperante, e ha dedicato molte delle proprie energie in questi ultimi anni, sin dalla prima lettera d’incarico del 1999, per vedere il sogno realizzarsi.


L’Amministrazione Comunale di Cusano Milanino e Aia Taumastica restituiscono a questo spazio una funzione sociale - quale ricerca e arte dovrebbero sempre avere.

La Torre dei piccoliTorre_dei_piccoli.html